Come protestare un assegno

Quando e come viene protestato un assegno: la procedura e l’iscrizione nel registro dei protesti. L’assegno viene protestato quando, sul conto corrente della persona che lo ha emesso (traente), non vi sono somme sufficienti a coprirne l’integrale pagamento. In pratica, ciò avviene quando il creditore (prenditore dell’assegno), recatosi in banca per incassare l’assegno (denaro contante [...]

Sezioni Unite: per i contratti bancari basta la firma del cliente?

È valido il contratto bancario se c’è solo la firma del cliente e non anche quella della banca, oppure si tratta di un contratto nullo? Le Sezioni Unite rispondono Cosa succede se sul contratto bancario manca la firma della banca? È  valido il contratto bancario se c’è solo la firma del cliente e non anche quella [...]

Azione di accertamento negativo debito su conto corrente – Illegittimità dell’anatocismo per contrarietà all’art.1283 c.c.

Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15663 - pubb. 28/07/2016 Tribunale di Treviso, 30 Giugno 2016. Est. Munaro. Azione di accertamento negativo debito su conto corrente – Illegittimità dell’anatocismo per contrarietà all’art.1283 c.c. Azione di accertamento negativo debito su conto corrente – Nullità delle commissioni di massimo scoperto Azione di accertamento negativo debito su conto corrente – [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su Azione di accertamento negativo debito su conto corrente – Illegittimità dell’anatocismo per contrarietà all’art.1283 c.c.

Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 19 gennaio 2016, n. 801. Si intendono usurari gli interessi che superano il tasso soglia previsto dalla legge nel momento in cui sono promessi o comunque convenuti, indipendentemente dal momento del loro pagamento

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I sentenza 19 gennaio 2016, n. 801 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. FORTE Fabrizio – Presidente – Dott. DIDONE Antonio – Consigliere – Dott. SCALDAFERRI Andrea – Consigliere – Dott. DE CHIARA Carlo – rel. Consigliere – Dott. NAZZICONE Loredana – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza sul [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su Corte di Cassazione, sezione I, sentenza 19 gennaio 2016, n. 801. Si intendono usurari gli interessi che superano il tasso soglia previsto dalla legge nel momento in cui sono promessi o comunque convenuti, indipendentemente dal momento del loro pagamento

La clausola “floor” nei contratti di finanziamento. Dai presupposti della sua applicabilità nelle pronunce dell’Arbitro Bancario e Finanziario alla sua eventuale nullità.

Indice: Premessa 1) La vessatorietà ai sensi dell'art. 1341 c.c. 2) La previsione degli articoli 33 ss del Codice del Consumo. 3) La presenza della clausola floor in contratto senza una clausola c.d. cap. 4) Le indicazioni di Banca d'Italia. 5) La nullità della clausola floor in conseguenza di una variazione imposta dei contenuti del [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su La clausola “floor” nei contratti di finanziamento. Dai presupposti della sua applicabilità nelle pronunce dell’Arbitro Bancario e Finanziario alla sua eventuale nullità.

La nullità del contratto di investimento in strumenti finanziari sottoscritto fuori dalla sede della banca senza la menzione di un diritto di recesso da parte dell’investitore

L’art. 30, comma 6, del Decreto Legislativo n 58/1998 (Testo Unico Finanziario) stabilisce che l'efficacia dei contratti di collocamento di strumenti finanziari o di gestione di portafogli individuali offerti ad un investitore [1], se conclusi fuori sede, è sospesa per la durata di 7 giorni decorrenti dalla data di sottoscrizione degli stessi. La facoltà di [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su La nullità del contratto di investimento in strumenti finanziari sottoscritto fuori dalla sede della banca senza la menzione di un diritto di recesso da parte dell’investitore

Illegittima segnalazione alla Centrale dei rischi e danno in re ipsa

Con la recente decisione del 25.1.2017 n. 1931, la Cassazione è tornata ad occuparsi del rapporto tra illegittima segnalazione a sofferenza alla Centrale dei rischi e (presunto) danno in re ipsa. La Suprema Corte ha in primo luogo ribadito che, pur rientrando l’attività di segnalazione alla Centrale dei rischi nell’ambito delle attività pericolose ex art. [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su Illegittima segnalazione alla Centrale dei rischi e danno in re ipsa

Contratti monofirma delle banche: i recenti orientamenti giurisprudenziali

Con quattro recenti sentenze – la n. 5919 del 24 marzo, la n. 7068 dell’11 aprile, la n. 8395 del 27 aprile e la n. 10516 del 20 maggio 2016 – la Sezione prima della Corte di Cassazione, mutando il precedente orientamento in tema di contratti bancari cd. “monofirma”, ha stabilito che la produzione in [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su Contratti monofirma delle banche: i recenti orientamenti giurisprudenziali

Anatocismo: la banca deve produrre gli estratti dall’apertura del conto

La banca deve trasmettere gli estratti al cliente. Non si può confondere l'onere di conservazione della documentazione contabile con quello di prova del proprio credito. E' quanto emerge dalla sentenza della Corte Cassazione, Sezione Prima Civile, n. 1584 del 20 gennaio 2017. Il caso Il Tribunale pronunciava decreto d'ingiunzione a saldo negativo di un rapporto [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su Anatocismo: la banca deve produrre gli estratti dall’apertura del conto

La concessione abusiva del credito a cliente insolvente

La concessione abusiva del credito da parte di un istituto bancario nei confronti di un cliente insolvente rappresenta una problematica di recente acquisizione nello scenario giurisprudenziale italiano. Il ritardo ermeneutico è stato in gran parte suffragato sia dall’assenza, fino al d.lgs. n. 385/1993, di una normativa esaustiva in relazione all’attività di impresa svolta dalle banche, [...]

Diritto Bancario|Commenti disabilitati su La concessione abusiva del credito a cliente insolvente