I NOSTRI SUCCESSI

Tutte le azioni di successo qui riportate sono in formato anonimo per ragioni di privacy.

La documentazione con le relative evidenze è visibile, a richiesta, previo appuntamento presso la nostra sede.

CASA ALL’ASTA

Il Sig. G.E. aveva un immobile ipotecato e pignorato con un istituto di credito, per un debito pari a € 140.000.

Con il nostro intervento siamo riusciti ad ottenere:

  • la riduzione del debito di € 51.000,

  • la rateazione del debito residuo di € 89.000 in tre anni,

  • l’eliminazione degli interessi sul debito residuo.

In questo caso il nostro cliente, ha risparmiato circa € 51.000 pari al 36% del debito originale.

RISOLUZIONI FISCALI

Il Sig. W.R, titolare di una ditta individuale della provincia di Treviso,aveva ricevuto un accertamento parziale nel quale l’Agenzia delle Entrate di Pescara richiedeva il pagamento di € 45.000 a fronte di affitti non completamente dichiarati nel corso dell’anno 2008.
Essendosi rivolto a noi per chiedere assistenza, ci siamo recati in Agenzia e verificato con un operatore che documentazione risultasse depositata in ufficio; il sistema non aveva un riscontro di dati tra gli importi dichiarati e quelli risultanti dal contratto.
Abbiamo quindi richiesto copia del contratto di locazione, presentando una domanda di sgravio per annullare l’accertamento.
Grazie al nostro intervento il cliente ha risparmiato € 45.000, pari al 100%.

STRALCIO E LEASING

Un’azienda del trevigiano operante nel commercio di auto si è rivolta a diDominio S.r.l. richiedendo una verifica sul leasing che aveva in essere.
A seguito di un’analisi dettagliata della pratica non sono state riscontrate anomalie finanziarie di alcun genere.
Abbiamo quindi utilizzato il nostro metodo “diDominio S.r.l.” e riusciti a stralciare l’importo, ottenendo cosi la chiusura definitiva del debito.
Il nostro cliente ha risparmiato ben € 60.000, pari all’83%.

MUTUO CASA

La Sig.ra Z.V., era titolare di un immobile dal valore di €190.000 ma aveva nel contempo un debito pari a € 175.000 nei confronti di una banca che deteneva ipoteca sull’immobile stesso. Nel tentativo di sanare la sua situazione debitoria decide di mettere in vendita l’immobile in questione e riceve un offerta di acquisto da un potenziale acquirente di € 130.000. Tale somma pero’ non garantiva nemmeno l’estinzione del debito residuo verso la banca. A quel punto si rivolge a noi per trovare una soluzione al suo problema.
Il nostro intervento ha portato alla riduzione del Suo debito di ben € 65.000 e la rinuncia da parte della banca all’ipoteca di primo grado sull’immobile.
Questo ha permesso alla nostra cliente di procedere con la vendita dell’immobile alla cifra proposta di € 130.000 e di disporre secondo le Sue esigenze di ben € 20.000.

ANOMALIE BANCARIE

La società A__a S.r.l. era debitrice verso una banca di € 66.000.
Dall’ analisi da noi effettuata sul conto corrente, è emerso un maltolto di circa € 25.000.
Utilizzando il metodo “diDominio S.r.l.” siamo riusciti a stralciare il debito per vie bonarie a € 40.000, nonostante la banca godesse di garanzie patrimoniali per circa un milione di euro, su beni immobili liberi da ipoteche.
Grazie al nostro intervento, il nostro cliente ha ottenuto un risparmio del 39%, nonostante la banca avesse tutti i presupposti per procedere ad un’attività giudiziale per riscuotere il proprio credito.

SALDO E STRALCIO

Il Sig. C.L., titolare di un ristorante in provincia di Venezia, risultava debitore di €22.000 nei confronti del proprio comune per tasse rifiuti urbani (TARES).
Analizzando la pratica rileviamo che il debito era effettivamente dovuto, non avendo riscontrato alcuna anomalia.
Tramite il nostro intervento abbiamo ottenuto una riduzione del debito di circa € 7.000.
Il nostro cliente ha quindi versato € 15.000, con un risparmio effettivo del 32%.

SALDO E STRALCIO

Il Sig. L.T. aveva un debito di € 34.000 nei confronti di una finanziaria e si è rivolto alla nostra struttura allo scopo di far analizzare il suo finanziamento.
Dall’analisi da noi effettuata sono emerse delle anomalie.
Utilizzando il metodo “diDominio S.r.l.” siamo riusciti ad ottenere uno stralcio straordinario, pari all’ 89%.
Il nostro cliente ha liquidato il suo debito con soli € 4.000

Cos’è il metodo diDominio

Grazie al gruppo di professionisti con esperienza pluriennale nel settore bancario e finanziario, la società è in grado, attraverso un’analisi accurata della documentazione, di stabilire l’esistenza di eventuali anomalie finanziarie nel:

• conto corrente;

• fido;

• prestito;

• leasing;

• finanziamento;

• mutuo;

• esposizioni verso istituti di credito in generale.

In seguito la diDominio si relaziona con l’istituto bancario per andare a mediare la restituzione delle somme e/o interessi indebitamente sottratti dall’istituto bancario/finanziario.
“Il metodo diDominio S.r.l.” fornirà una pre-analisi gratuita dove verrà consigliato un piano di azione per il recupero delle somme non dovute.

Vittorie Stragiudiziali

SALDO E STRALCIO

La società “il G__A__ sas” aveva un debito verso un istituto di credito per circa 22.000,00 euro dovuto ad un finanziamento non pagato.
L’istituto di credito visto l’inadempimento della società aveva provveduto alla segnalazione in centrale rischi anche del legale rappresentante, ma dopo un’attenta analisi della pratica e una fitta corrispondenza sia telefonica sia via mail siamo riusciti a chiudere la posizione a stralcio per l’importo di 4.000,00 euro e contestualmente l’istituto ha provveduto alla rimozione della segnalazione in centrale rischi.
In questo caso il nostro cliente ha risparmiato 18.000,00 euro verso l’istituto di credito e il nostro compenso è stato calcolato solo a risultato ottenuto.

SALDO E STRALCIO

La società “E_i srl” in grave difficoltà economica si trovava con un contratto di leasing immobiliare risolto e con un debito verso l’istituto di leasing di 2.380.000 euro (tra debito residuo, interessi e penali).
L’istituto di credito visto l’inadempimento della società aveva provveduto alla segnalazione in centrale rischi anche del legale rappresentante e dei garanti, e aveva provveduto a notificare un decreto ingiuntivo.
Abbiamo provveduto a fare opposizione al decreto ingiuntivo per anomalie finanziarie dato che il contratto di leasing risultava essere stipulato con un’usura contrattuale del tasso di mora.
Dopo diversi mesi di trattative siamo riusciti a trovare un accordo con la controparte e stralciando l’intero importo per 150.000,00 pagabili in più rate.
Una volta concluso il pagamento l’istituto ha rimosso le segnalazioni a sofferenza e cancellato le ipoteche volontarie che aveva a garanzia.
Il giudice ha dichiarato concluso il procedimento promosso dall’istituto di leasing.
Attualmente il nostro cliente è ancora in possesso dell’immobile ma in affitto.

RINEGOZIAZIONE ESPOSIZIONI DEBITORIE

Il Sig. “V___ M___” aveva un mutuo ipotecario con una rata mensile di 1.200,00 euro, ma causa problemi economici non riusciva più a pagarla da molti mesi.
Siamo riusciti dopo diversi appuntamenti in banca a diminuire il tasso dal 5,5% al 2% e portando una rata fissa di 700 euro, con un risparmio di soli interessi di circa 70.000,00 euro

Tutte le azioni di successo qui riportate sono in formato anonimo per ragioni di privacy.

La documentazione con le relative evidenze è visibile, a richiesta, previo appuntamento presso la nostra sede.